Argomenti‎ > ‎Meccanica‎ > ‎

Come fanno a girare i film spaziali?

Ovvero: come girare quelle scene in cui un astronauta volteggia "senza peso" nello spazio? 

Oggi, ovviamente si usa parecchio il computer, ma quando c'è bisogno di un vero ambiente "senza gravità", e dato che per ora costa troppo andare a girare un film in orbita, allora ci vuole un sistema in caduta libera. 

Infatti, non è che nello spazio non ci sia la gravità, solo che in un sistema in caduta libera tutte le masse cadono con la stessa accelerazione e quindi in relazione una con l'altra (per esempio i capelli o i vestiti rispetto al corpo) è come se la gravità non ci fosse. 

Ma cosa vuol dire "caduta libera"? Semplicemente che non ci sono altre forse oltre alla gravità, ovvero eliminando tutte le forze di reazione del pavimento, che ci impediscono di sprofondare. Ovvero, la nostra sensazione di "peso" deriva dal fatto che il nostro corpo, a causa della forza di gravità, tenderebbe a cadere con accelerazione g, ma non può perché il pavimento si oppone. A sua volta il pavimento "vorrebbe" cadere, ma il suolo su cui è appoggiato si oppone, e così via. 

La sensazione di "peso" in realtà è dovuta proprio a queste forse di reazione. Sentiamo il nostro peso sui piedi perché sono questi che si oppongono alla caduta del corpo, e così via. 

Ma essere in caduta libera non vuol per forza dire cadere davvero. Anche se l'unica forza è la gravità, la traiettoria di una massa è determinata anche dalla sua velocità iniziale. Se lanciamo un sasso verso l'alto, il sasso e in caduta libera dal momento in cui abbandona la nostra mano, anche se sta andando verso l'alto. E se il sasso ha una certa velocità orizzontale, "cadrà" seguendo una parabola.

In effetti gli esperimenti (e i film) in condizioni di gravità ridotta vengono proprio realizzati in sistemi in caduta libera, per esempio all'interno di un aereo che segue la parabola dei gravi. [http://en.wikipedia.org/wiki/Reduced_gravity_aircraft]


E se la velocità orizzontale è sufficientemente alta, la parabola diventa... una ellisse e il corpo entra in orbita. 


Ecco perché sulla stazione spaziale internazionale sembra che non ci sia la gravità: semplicemente è in caduta libera.



Comments